Shame (Steve McQueen, 2011)

Shame

Dopo (o anche durante) la visione di Shame di Steve McQueen, viene praticamente spontaneo citare una frase contenuta nell’ultimo, acclamatissimo libro di Paolo Cognetti (Sofia si veste sempre di nero): “così ti porti in giro le tue identità come sorelline litigiose, una che tira per correre avanti e l’altra che punta i piedi”. Parole che stanno benissimo addosso … Continua a leggere

Bright Star (Jane Campion, 2009)

Bright Star

John Keats fu un poeta inglese devoto al culto della bellezza come unica verità possibile – “Beauty is truth, truth beauty, – that is all/Ye know on Earth, and all ye need to know”. La sua esistenza è una meteora che brilla nel firmamento dell’arte, lasciando una scia tanto fugace quanto splendida ed eterna, proprio come … Continua a leggere

Il bambino con il pigiama a righe (Mark Herman, 2008)

Il bambino con il pigiama a righe

“Olocausto” – dal greco  ὅλος (intero) e καυστός (bruciato) – è un termine che fa riferimento ad un’antica pratica rituale di stampo religioso: una cerimonia dove, per l’appunto, l’animale prescelto veniva completamente arso per essere poi offerto in sacrificio al dio di turno. “Shoah”: in lingua ebraica sinonimo di “distruzione”, “catastrofe”. Una volta chiarite queste basilari differenze, … Continua a leggere

Pieta (Kim Ki-duk, 2012)

Pieta

La gente sta male, recita il titolo di una vecchia canzone degli Afterhours. Ai tempi dell’album – Quello che non c’è, 2002 – il film Pieta del coreano Kim Ki-duk era ancora ben lungi dal vedere la luce – e gli schermi. Ma non c’era bisogno di lui per capire. Piuttosto, suonato dopo, il brano degli After avrebbe … Continua a leggere

CineEditoriale – il primo di una lunga serie (Gennaio 2013)

Si può fare!

Il primo non sembra mai il primo. Succede anche in questo caso, quando iniziando a scrivere questo primo editoriale ufficiale su CineFatti ritorna alla mente quella breve pagina informativa scritta a conclusione dell’edizione 2011 del Napoli Film Festival. Ormai più di un anno fa. Ed essendo in tema e periodo di somme, da tirare e  programmare, ma … Continua a leggere

Vita di Pi (Ang Lee, 2012)

Vita di Pi

C’era una volta una donna, dipinta da Erri De Luca, che diceva “Lascio a voi il compito di sbrogliare la mia storia, perché chi ci sta dentro non ci vede mai chiaro”. Quella di Pi e della sua vita – nota appunto come Vita di Pi - è una storia consegnata nelle nostre mani, forse ancora un po’ … Continua a leggere

Credenze topolari – Ernest et Célestine (Stéphane Aubier, Vincent Patar, Benjamin Renner, 2012)

Ernest et Célestine

“Vi siete mai chiesti che fine fanno i denti da latte dopo che i topolini sono passati a prenderseli?”. Sceneggiando Ernest et Célestine, film animato diretto da Stéphane Aubier, Vincent Patar e Benjamin Renner, Daniel Pennac prova a rigirare la domanda al pubblico proponendo, nel contempo, la sua personalissima versione dei fatti. Célestine – doppiata in Italia dalla scialba Alba Rohrwacher, che … Continua a leggere

CineFocus: Incubi nel cassetto – Il cinema e Stephen King, oggi

Carrie

Una notizia mandata online poche ore fa ha fatto sì che la qui presente “esperta kinghiana” rimettesse in moto Google e il suo cervello per informarsi (e informare VOI di rimando) riguardo a tutto ciò che c’è da sapere dei progetti cinematografici in cantiere tratti dall’opera del Re del Brivido. La news parlava di un film, … Continua a leggere

CineFocus: Rob Zombie, quell’adorabile reietto che ne sa mille più del Diavolo

R

Chi ben comincia è a metà dell’opera: detto usato e abusato, ma calzante come non mai per quel che riguarda la carriera di Rob Zombie. Il capelluto cantate degli White Zombie, gruppo alternative metal nato nel 1985 e poi scioltosi nel 1998, anno dopo il quale il suo fondatore continua a suonare come solista, esordisce alla regia … Continua a leggere

CineFocus: Cinema Live On Stage – 10 canzoni filmate (e mai dimenticate)

Rebekah Del Rio in Mulholland Drive

C’è bisogno di musica, dentro e fuori la finzione – se da quest’ultima si riesce davvero, in qualche modo, a uscire. Il Cinema, almeno lui, non lo dimentica.  E ci sta sempre attento. Come siamo attenti noi qui, che del rapporto musica/film abbiamo già parlato e forse non ci stancheremo mai di farlo (per approfondire, … Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 76 follower