ROMA2012: L'oscuro passato di Elisa – Photo (Carlos Saboga, 2012)

Photo

La misura dell’amore varia da persona a persona, la convinzione di conoscerlo naviga sul filo d’un rasoio e basta poco a scuotere le basi della nostra vita. Elisa è figlia di Elsa, l’unica differenza tra loro due è solo quella ‘i’ aggiunta, per il resto sono due gocce d’acqua. Hanno vissuto in Francia, suo padre … Continua a leggere

ROMA2012: Episodio V – Tutte le nostre recensioni

Elizabethtown

Ieri alle 19:00 si è concluso il Festival Internazionale del Film di Roma, VII Edizione, la migliore fino ad oggi. I vincitori li sapete già, radio e TV ne hanno parlato, molti facendo riferimento alle urla di “Fate schifo!” o “Vergognatevi!” che son partite alla premiazione di Isabella Ferrari come Miglior Interpretazione Femminile. Non condividiamo … Continua a leggere

ROMA2012: Episodio IV – E alla fine sperammo di veder le stelle

Marco Muller

Ci ho provato. Ripetutamente. Non riesco a scriverne, di Ixjana è impossibile parlare, il film dei fratelli Skolimowski è talmente brutto che non c’è niente che si può dire. Che dire poi, ad un Festival ormai terminato, un’edizione che possiamo solo applaudire per il suo coraggio e la sua innovazione, pellicole su pellicole che mai … Continua a leggere

ROMA2012: Il più grande spettacolo del mondo – Eterno Ritorno: Provini (Kira Muratova, 2012)

Eterno Ritorno: Provini

Il 15 Novembre è il  penultimo giorno del Festival Internazionale del Film di Roma, la VII edizione sta per concludersi e chi ha seguito tutto il possibile è inevitabilmente stanco. Il sonno è sempre in agguato, molti dormivano già alla proiezione del film di Jacques Doillon, Un enfant de toi, il buon Cinema è assalito … Continua a leggere

ROMA2012: Il capolavoro di To – Drug War (Johnnie To, 2012)

Drug War

Il capitano Zhang è su un autobus, infiltrato in un’organizzazione che smercia cocaina trasportandola in capsule nascoste nello stomaco e nell’intestino delle persone. Jimmy sta fuggendo dall’esplosione della sua fabbrica di metamfetamine, è ferito, la sua famiglia è morta e deve subito incontrarsi con Fratello Haha per fargli incontrare lo Zio Bill, ma lo stordimento … Continua a leggere

ROMA2012: L’immaginazione spenta – A Glimpse Inside the Mind of Charles Swan III (Roman Coppola, 2012)

A Glimpse Inside the Mind of Charles Swan III

La storia è una delle sue solite, un po’ più immaginifica, senza raggiungere chissà quali vette ‘geometriche’ ed introspettive come i suoi Zissou e Tenenbaum, ma A Glimpse Inside the Mind of Charles Swan III reca indelebile la firma del regista Wes Anderson, qui solo in vesti di sceneggiatore, mentre a dirigere v’è il figlio … Continua a leggere

ROMA 2012: I pericoli del loop temporale – Delhi Dance (Ivan Vyrypaev, 2012)

Delhi Dance

Nel corridoio d’un ospedale in Russia si crea una bolla in cui il tempo scorre all’indietro e la storia prosegue in avanti. Non c’è altro luogo all’infuori di una delle tante panchine d’una sala d’attesa. Lì v’è seduta una ragazza,  ballerina, bella, in attesa di sapere sua madre come sta, finché la notizia della sua … Continua a leggere

ROMA2012: Que merd! – E la chiamano estate (Paolo Franchi, 2012)

E la chiamano estate

Sesso: cosa unisce una coppia, lo spirito o il corpo? E’ il contatto della pelle, il tocco interno e la penetrazione oppure un avvicinamento di anime? Dino ed Anna non sanno darsi risposta, vivono innamorati da anni, marito e moglie, ma mai hanno avuto un rapporto sessuale l’uno con l’altro. Troppo pura, Anna non può … Continua a leggere

ROMA2012: Una separazione – Un enfant de toi (Jacques Doillon, 2012)

Un enfant de toi

Un enfant de toi, in concorso alla VII edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, è il terzo delle grandi prove per un pubblico già provato, grandi nel vero senso della parola, poiché questa commedia leggera scritta e diretta da Jacques Doillon, ha una durata estenuante di oltre due ore. A suo favore entra … Continua a leggere

ROMA2012: Una commedia trash – Il volto di un'altra (Pappi Corsicato, 2012)

Marco Muller

Credevo fino ad oggi di aver utilizzato ogni aggettivo possibile per descrivere un film, ma grazie al napoletano Pappi Corsicato mi sono reso conto che ce n’era ancora uno a cui mai avevo pensato prima di vedere Il volto di un’altra: è un film davvero cretino. Non è stupido, non è demenziale, è proprio cretino, … Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 76 follower